Una donna felice…

Madre Teresa di Calcutta.jpg

Madre Teresa è stata la donna che ha trovato il segreto della vera felicità. Ha donato la sua vita agli altri e lo ha sempre fatto con il sorriso sulle labbra! Cos’era per lei la felicità? 

I vostri commenti con i quali mi trovo pienamente d’accordo:

Piera:

qualche settimana fa ho sentito dire una frase da un medico che mi ha colpito molto
“curando la malattia a volte si vince a volte si perde, curando il malato si vince sempre”
beh lei ha fatto proprio questo, ha curato i malati, ed ha sempre vinto.
ciao piera.

Sara:

Ciao Luca!
Madre Teresa è sicuramente una grandissima donna, che tu abbia messo lei come simbolo di questa settimana in cui si è festeggiata la nostra festa?
Lei era molto più che una semplice donna. Era una donna straordinaria, che ha donato il suo cuore, ma anche la sua intera vita agli altri, a chi ne aveva bisogno. Qua accanto ho letto una frase come titolo di un video “La vita è un dono”, certo e lei ha saputo donare il suo splendido dono agli altri. Ed è forse proprio questo il modo più grandioso di vivere questo dono, donandolo a nostra volta.
Oltre a questo, bisogna ricordare che ha sempre mantenuto una grande umiltà. Mi ricordo la sua metafora dell’uomo alla goccia, la goccia può sembrare così insignificante, inutile, ma bisogna ricordare che l’oceano è un insieme di gocce.
Ti voglio bene Luca!
un bacione

Irene:

Per non dimenticare mai che cos’ha fatto questa grande, piccola donna! veramente bello, sia la canzone che il video! Di questa canzone mi colpisce molto il punto in cui dice “ci riuscirò, ce la farò, e sarà mia la forza tua!”
Perchè penso che se in certi momenti la forza non ce la dà Dio,noi esseri umani, con i nostri limiti e le nostre debolezze ( e presunzioni) possiamo fare ben poco! Di fronte alla sofferenza,alla malattia e alla povertà ci viene da girare la testa o chiudere gli occhi (purtroppo lo faccio anche io). E veramente vorrei poter avere la Sua forza!
baci!

Giovedì ho creato un nuovo gruppo su facebook, che si intitola “Il gioco della felicità”, vi invito a visitarlo! Che Madre Teresa sia per tutti noi l’esempio della vera gioia, che dobbiamo avere come obbiettivo!

Rispetto…

Cari amici,

per l’ennesima volta, oggi ho dovuto formattare il pc! È nato male, dovrò decidermi a cambiarlo, per ora spero che resista ancora un po’. Veniamo alla sfida di oggi, che non può mancare! Sia Sara che Irene hanno pienamente centrato lo spirito con cui io interpreto la canzone, perciò le ringrazio e lascio “parlare” loro:

Sara:

Ciao Luca!
secondo me questa canzone vuole farci riflettere su come ogni tanto ci perdiamo in distinzioni superficiali. Anzi non ogni tanto, ma sempre. Si fanno distinzioni di razza, di credo, in base ai partiti politici..dimenticando che siamo tutti uomini, e tutti uguali.
Oltre a questo, sprechiamo proprio la nostra vita in queste banalità. Che sono superficialissime se confrontate a qualcosa di più profondo. Al senso vero della vita.
ti voglio bene

Irene:

il messaggio di questa canzone è sicuramente k il rispetto è dovuto a tutti, come persone e essere umani…l’invito è di andare al di là delle apparenze, delle discriminazioni.
Mi piace molto il punto dove dice: chi sa ascoltare sà anche vivere. é vero. se uno si tappa le orecchie e pensa solo ai propri problemi, non vive relmente. Non si può vivere solo per se stessi….baci!!!!!!!!

Ogni persona nella sua diversità di pensiero, può e deve essere una ricchezza per l’altro.